Post di: Fluel

Faiza Boulareb

Faremo a meno del medico con l’AI?

Abbiamo chiesto a Faiza Bourhaleb, CEO di I-SEE Computing di darci la sua opinione sulla domanda se “L’AI ci  permetterà di fare a meno del medico?” – Ascoltiamo in 1 minuto la sua risposta: Faremo a meno del medico? “Una mela al giorno leva il medico di torno”? Qualcuno pensa che a mettere in scacco questa figura professionale

Ivan Ferrero

Robot e AI ci porteranno via il lavoro?

Macchine e robot hanno sempre esercitato sull’essere umano un mix di attrazione e diffidenza. Le une e le altre esercitano un fascino particolare dovuto al fatto di avere capacità del tutto simili a quelle dell’uomo ovvero assolutamente al di fuori della sua portata. La paura è che la somiglianza tra l’uomo e la macchina e quella che, per

cover post

AI e MEDIA: qual è il vantaggio?

Si dice che un’immagine valga più di mille parole, ma in effetti è proprio questo concetto ad aver sempre reso complessa la categorizzazione dei contenuti visuali, specialmente quelli configurati in formato video. Per questi ultimi, infatti, sono di solito disponibili metadati molto generali relativi al contenuto oppure specificatamente tecnici inerenti il formato, ma comunque non

cover post

I chatbot rendono inutili i Call Center

Qualcuno potrebbe provocatoriamente rispondere a questa domanda, sostenendo che i call center sono spesso già ora piuttosto inutili, quando non addirittura irritanti e deleteri. Resta il fatto che, al di là dell’inopportuna (e talvolta molesta) insistenza delle telefonate commerciali che fanno da sottofondo alle nostre serate, i call center svolgono (o quanto meno dovrebbero) il

cover post

L’AI è un business della predizione?

Cosa fareste se poteste conoscere il futuro? Il fatto di poter sapere cosa accadrà domani in che modo potrebbe cambiare il vostro modo di agire oggi? Il tema, storicamente al centro delle più ardite fantasie umane, è stato il fulcro di racconti come “Minority report” di Philip K. Dick, da cui nel 2002 è stato

cover post

Esistono i chatbot intelligenti?

Possono esistere chatbot intelligenti? Sosteneva Socrate che “saggio è colui che sa di non sapere”. Potrebbe valere anche per i chatbot. Il primo comandamento quando si parla di questa innovativa forma di intelligenza artificiale dovrebbe dunque essere la serena ammissione dei suoi limiti. Paradossalmente, il vero problema dei chatbot sembrerebbe oggi risiedere proprio nel suo

Artificial Intelligence

Artificial Intelligence: Un nostro gruppo su Facebook è il top

Artificial Intelligence, Deep Learning, Machine Learning Ormai è diventato il mood quotidiano quello di leggere articoli che ci parlano delle meraviglie che l’impiego dell’Intelligenza Artificiale può fare se applicata nel business delle nostre aziende. Ebbene dietro questa Hype che di sicuro esiste, c’è la verità che le macchine e i loro algoritmi di deep learning

partner

Fintastico e Fluel un’accoppiata vincente

A volte nel mondo del business e dell’innovazione si generano spontaneamente delle aggregazioni di intenti come nella chimica. Tanti piccoli elementi di base si aggregano spontaneamente creando le molecole complesse, fino ad arrivare a diventare dei veri e propri organismi. E’ quello che sto vedendo succedere tra Fluel e alcune delle più interessanti realtà del

Secure Cybersecurity

Una giornata sulla Cybersecurity

Il 16 Febbraio 2017 presso l’Hotel Hilton Milan, si sono riuniti alcuni dei migliori manager ed esperti del tema Cybersecurity per affrontare l’argomento da una prospettiva di business oltre che tecnica. La giornata di lavori è stata molto avvincente in quanto la platea, composta da decision maker di diversa estrazione, ha avuto modo di confrontarsi

AI Chatbot

AI Chatbot e nuovi orizzonti

Ai Chatbot: stanno invadendo la nostra vita Una rivoluzione è in atto e non è neanche così silenziosa: la tecnologia dell’intelligenza artificiale, detta anche AI sta progredendo a passi da gigante e questo ci permette di iniziare a fare alcuni ragionamenti molto interessanti in tema non solo di ottimizzazione di costi, che è il primo